Salina

img
img

Il verde in tutte le sue gradazioni è il colore di Salina, l’antica Didyme, dal greco “gemelli”, in quanto costituita da due vulcani gemelli, che visti da lontano ricordano un sensuale seno femminile; si tratta del Monte dei Porri, geologicamente più recente, alto 860 mt. e dell’antico Fossa delle Felci, che con i suoi 962 mt. è la vetta più elevata dell’intero arcipelago, oggi Riserva Naturale Integrata. Salina è una piacevole oasi verde nel centro del Tirreno Meridionale con veri e propri boschi di castagni ed altre specie arboree della macchia mediterranea, che solitamente si incontrano a latitudini superiori.

È qui che si produce il Malvasia, un vino dolce ottenuto mediante l’appassimento al sole e la successiva pigiatura delle uve prodotte dai vigneti locali; chi ha il privilegio di assaggiarlo non si stupisce se fin da tempi remoti, il Malvasia veniva definito il “nettare degli dei”. Ma i prodotti che la terra generosa ci offre comprendono anche altri vini e soprattutto i suoi celebrati capperi, che sono i bocciuoli dell’omonima pianta (si consumano anche i frutti, più grossi, chiamati cucunci), dalle eccellenti proprietà medicamentose. Una delle località più incantevoli dell’isola è indubbiamente Pollara, una striscia di sabbia circondata da un arco di alte pareti bianche, che costituiscono la parte visibile di un cratere sommerso, il cui centro si trova a pochi metri di profondità nel bel mezzo della baia, dagli splendidi fondali. È proprio qui a Pollara che il compianto Massimo Troisi ha girato la bella favola del film “Il Postino”, l’ultimo da lui interpretato.


SCOPRI...


img
torna su
Hauner Carlo Azienda Agricola
P.IVA 01516680830 - © Copyright 2019